domenica 27 novembre 2022

Io Sono Un Gatto, Claudio Melchior al primo posto delle proposte indipendenti della settimana




Il Testo:

IO SONO UN GATTO (3:58)
Io sono un gatto mi piaccio matto amo la vita e tu sai perché

Io sono un gatto mi piaccio matto voi mi colpite e io salto per tre

Voi voi il tempo le cose
Voi voi parole silenziose
Voi voi che non state mai fermi Voi voi sempre mani alle armi

Io sono un gatto mi piaccio matto ho 7 vite e lo tengo per me
Io sono un gatto mi piaccio matto sono carnivoro e tu sai perché

Gatta che vieni gatta che sali gatta che scendi gatta che vai Gatta che vieni gatta che sali gatta che scendi gatta che vai

(strumentale)

Io sono un gatto mi piaccio matto uso le unghie e lo tengo per me Io sono un gatto mi piaccio matto voi mi colpite e io salto per tre

Voi voi il tempo le cose
Voi voi paure silenziose
Voi voi sempre mani alle armi Voi voi che giocate ai gendarmi

E allora basta con le stronzate guardiamoci in faccia e vediamo cos’è Questo cazzo di mondo che ci fa disperare che ci fa anche amare cos’è

Sono certe emozioni


Certi dolci sapori Quell’eterna avventura Che ti aspetta fuori Quelle poche certezze
Di fusa e carezze Quell’eterno capire cos’è

Io sono un gatto mi piaccio matto la notte esploro la vita per te Io sono un matto mi piaccio gatto amo la vita e la graffio perché

Tu prova a prendermi Con le armi bene in vista Che quando mi vendico Sei il primo della lista (x 2)

Gatto che vieni gatto che sali gatto che vivi gatto che vai Gatto che vieni gatto che sali gatto che muori gatto che vai

sabato 27 marzo 2021

Mammoth WVH: Don't Back Down (Official Video)


Debutto TOP! 
Mammoth WVH Debut Album Out June 11, 2021 Pre-Order Now https://found.ee/MammothWVH


Mammoth WVH Album features the #1 Hit Song ‘Distance’, ‘Don't Back Down’ + many more! Produced by: Michael “Elvis” Baskette

giovedì 11 marzo 2021

Il nuovo quartetto elettrico e l'album di Enzo Favata THE CROSSING


Un disco che arriva dopo due anni di concerti in Festival tra UK, Giappone, Asia, Sud America ed infine, nel 2020 in Italia. Un lavoro che ha reso questa formazione ancora più affiatata e compatta intorno ad un nome emblematico, The Crossing, inteso come attraversamento, passaggio, un nome che racchiude i diversi stili che si fondono nella musica di questo quartetto.

Già dal primo ascolto lo sguardo al jazz prog degli anni '70 assume un suono contemporaneo ed originale in un trafficato incrocio sonante, dove autostrade elettroniche si intersecano con piste desertiche, ipnotiche ritmiche etiopi ed assordanti strade metropolitane. A guidare, Enzo Favata, da 30 anni sulla scena jazz internazionale musicista creativo e produttore, definito dalla stampa ingelse “maverick” che ha scelto al suo fianco Pasquale Mirra al vibrafono e marimba midi, Marco Frattini, batteria e percussioni e Rosa Brunello, basso e contrabbasso. Favata ha voluto curare con particolare attenzione la produzione artistica dell'album, senza però rinunciare alle dinamiche e all'interplay live tipici del jazz. Il risultato è un suono
contemporaneo, che guarda alla tradizione come fondamento, per poi svilupparsi in innumerevoli direzioni. Il jazzista sardo racconta così la nascita del disco: “The Crossing oltre al titolo dell'album è anche il nome della band che avevo in mente di costituire da molto tempo. Per scrivere e creare la musica anche con l'elettronica, avevo bisogno di trovare dei jazzisti che avessero un nuovo modo di porsi nel trattare i materiali musicali, che fossero liberi, padroni del jazz e di altri linguaggi. L'equilibrio ed il grande intreplay che si è creato dopo varie tournée con Rosa Brunello, Marco Frattini e Pasquale Mirra, è quello di una vera e propria band e lo si sente sul palco, con passione, affiatamento e il grande virtuosismo dei musicisti coinvolti.

Ho deciso di riportare un'atmosfera live direttamente dal palco sull'album, passando dallo studio solo per aggiungere alcune parti dell'arrangiamento con tastiere analogiche che hanno caratterizzato il suono degli anni '70 coinvolgendo altri musicisti in sala di registrazione, per creare dei piccoli camei orchestrali inseriti negli arrangiamenti. Una scelta creativa che ha aggiunto quel sapore di attraversamento temporale e di genere. Quattro brani su sei sono stati registrati nell'estate 2020 durante un tour in Italia, in studio sono state fatte registrazioni addizionali lasciando totalmente l'energia del live. Scrivere parti aggiuntive su di una forma già prestabilita, mi ha dato modo di espandere e centrare maggiormente il progetto discografico, un ambiente sonoro che ha visto oltre ad i nostri strumenti: synth analogici vintage degli anni '70, chitarre elettriche,

venerdì 5 marzo 2021

“Showcase caffè” dal vivo in streaming domenica 7 marzo alle ore 11

Lo streaming lo portai vedere collegandoti alla pagina facebook di “Soul coworking servizi” e cliccando sul link di Youtube che ti verrà proposto, oppure, se non hai facebook torna su questa pagina e troverai il link diretto.



lo streaming qui:

https://youtu.be/BujCnhmlPuc

Domenica 7 marzo alle ore 11 sulla pagina facebook di “Soul coworking servizi” appuntamento con Claudio Melchior professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Udine e nella sua “confessabile” vita parallela di musicista aveva registrato un live per Halloween assieme al chitarrista virtuoso Michele Pirona. Autore pop dotato di una grande ironia e dalle sonorità electro rock con il look di professore di filosofia del post punk.


Foto Luca A. d'Agostino/Phocus Agency © 2021

Estratto: